Retorno by desconocido on Grooveshark
English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified

lunes, 24 de octubre de 2011

nel orlo dell’abisso del ordine sociale



Per Volere del Padre Glorioso ADONIESIS, scrivo:

Non volete ancora capire che siete nel orlo dell’abisso del ordine sociale?

Avete occhi per vedere e orecchie per udire, per potervi rendere conto della tragica situazione nella quale si trova il vostro Pianeta per cause che non si possono ignorare.

L’Apocalisse di Giovanni si manifesta così come vi è stato trasmesso nel suo tempo, e nonostante la conferma con i avventi di tutti i giorni, preferite continuare distruggendo quanto vi permette esistere.

Eugenio Siragusa
Nicolosi, 26 junio 2002.


Consultas, preguntas, comentarios dirigirse a:       antoniopastor555@gmail.com

martes, 12 de abril de 2011

I portatori di Verità




I portatori di Verità




Chi ha orecchi, ascolti.

Siete bellicosi e violenti contro chi vi insegna a vivere e ad amare la Vita.


Siete odiosi, verso chi, fraternamente e altruisticamente si adopera per risvegliare le vostre coscienze, affinché non precipitiate nella voragine del delirio materiale e affinché gli eccessi e i difetti non abbiano a sconvolgere l'equilibrio di un sano e prosperoso processo esistenziale.


Vi burlate di coloro che sanno solo Amare e dare se stessi senza limiti e condizioni; li deridete, perché sono portatori di Verità, consegnatari di un Messaggio che dal Cielo giunge sulla Terra per Volere di un Grandissimo e Divino Amore. La loro Pazienza è fortificata da un Volere che trascende quello umano e la loro consapevolezza è alimentata da una coscienza che non è terrena.



Questo è bene che lo sappiate, affinché abbiate Conoscenza, perché è vero che vi sarà domandato conto di quanto avete detto e di quanto avete fatto per tentare la loro feconda opera di bene.

Il Grande Giudizio non tarderà e tutti sarete al cospetto del Principe della Giustizia Universale.

E ricordate, ricordate bene: A Lui non potrete mentire, tanto meno tergiversare. Egli sarà Colui che scruta i reni e i cuori. I suoi angeli li ha già preservati dalle tentazioni del principe di questo Mondo; li ha posti in salvo.


Meditate. 

Pace.




Adoniesis
Eugenio Siragusa
Nicolosi 

Fate il vostro Dovere

EUGENIO SIRAGUSA - Sua Opera, una PORTA REALE 





Fate il vostro Dovere


Fate il vostro Dovere e non vi rammaricate di chi non crede, respinge, odia.


Fate quello che sapete di dover fare e non preoccupatevi se accettano o respingono.


La Verità, nostri cari fratelli e sorelle, ha la possibilità di rivelarsi in mille guise e in mille modi. Si dice: "Le Vie del Signore sono Infinite".

Ricordatevi che il Seminatore non è il potatore, né il potatore è colui che toglie la pula dal grano. Ad ognuno il suo compito. Voi, fate il vostro compito; agli altri, il loro.

Al Signore non mancano i mezzi per persuadere, affinché si accenda il cocente desiderio del Risveglio dall'illusorio sonno dei blasfemi sensi, che accecano l'occhio dello Spirito ed occultano la Verità.

Tutti verranno presi, chi oggi, chi domani. Nessuno può sfuggire alla Suprema Legge che governa il Divenire discensionale ed Ascensionale del Mondo visibile e del Mondo Invisibile.

Chi ha dormito deve risvegliarsi e chi è stato sveglio deve dormire; chi ha lavorato deve riposarsi e chi si è riposato deve lavorare. Se il braccio destro è affaticato, lavori il braccio sinistro.

Lavorate con allegrezza e con la Speranza in cuore di avere il meritato riposo là ove la felicità sarà tutta vostra e la dimora, la Luce e la Pace del Paradiso.

Pace.


Adoniesis


Eugenio Siragusa

Nicolosi


Evolvere attraverso il mezzo della sofferenza

EUGENIO SIRAGUSA - Sua Opera, una PORTA REALE  








Evolvere attraverso il mezzo della sofferenza


"Chi ha orecchie ascolti".


Nessuno vi vieta di percorrere il Sentiero del dolore, di evolvere attraverso il mezzo della sofferenza.

Siete voi che scegliete e siete liberi nella scelta.

Potete scegliere bene, potete scegliere male.

Potete sorridere, potete anche piangere.

Potete, volendo, essere felici i infelici.

Nessuno vi vieta di fare, liberamente, la vostra scelta nel rendere facile o anche difficile il transito nella valle della materia.

Voi conoscete benissimo la Legge di Causa ed Effetto e sapete anche che non la potete violare.

Se seminerete gigli, raccoglierete gigli, se seminerete cardi, raccoglierete cardi.

Se amerete, seminerete Amore; se odierete, seminerete odio.
Questa Verità la conoscete benissimo.

Se soffrite, se vi immergete nel dolore e nella disperazione dite sempre: "Mea culpa".

Se terrete presente nelle vostre coscienze la Realtà della Legge che governa i Valori complementari e i loro effetti, le vostre scelte saranno sempre illuminate di Saggia Sapienza.

Pace.


Adoniesis


Eugenio Siragusa
Nicolosi

Comprendere la Volontà dell'Altissimo Signore

EUGENIO SIRAGUSA - Sua Opera, una PORTA REALE  






Comprendere la Volontà dell'Altissimo Signore

Gli uomini possono benissimo comprendere la Volontà dell'Altissimo Signore, se avranno il coraggio di vagliare le loro opere e porle al Giudizio della sua Legge.

Se seminerete cardi, non sperate di raccogliere gigli. Se le cause che edificate sono rivestite di male, non sperate negli effetti del bene.


La pietà del Signore nasce dalla Luce della sua Giustizia.


Se tribolate, se soffrite, se siete avvolti dalla disperazione e dal dolore, la colpa è vostra, dalle cause negative che edificate, dal male che fate fermentare.

Cosa vorreste in cambio?

La Misericordia di Dio non si cinge mai di debolezza, né il suo Divino Amore è privo di Giustizia. Egli dà in misura di quanto meritate.
Iddio non nasconde a nessuno il Suo Santo Volere. Bisogna conoscerlo per capirlo. Sino a quando volete ignorare la Sua Legge, mai cesserete di percorrere il Sentiero del dolore, mai potrete evitare di essere ripresi, tentati sono a quando la Sublime Luce della Verità avrà abbagliato i vostri spiriti e i vostri cuori di Divina Sapienza.

Pace.

Adoniesis


Eugenio Siragusa

Nicolosi


Ascoltate e Gioite, voi Spiriti Viventi

EUGENIO SIRAGUSA - Sua Opera, una PORTA REALE 




Ascoltate e Gioite


Attenzione! A voi, Spiriti viventi, animati di Buona Volontà e Fedeli nella speranza che la Salvezza verrà dal Cielo. Ascoltate e Gioite.



Il perverso Mondo sta per essere investito dall'Energia purificatrice, affinché il Nuovo risorga nello Splendore del Bene Universale.


Le strutture negative subiranno modificazioni sostanziali.


Gli Zigos struttureranno nuove condizioni per eliminare lo stato disarmonico degli elementi primordiali della Creazione. Tutto ciò che è ammalato verrà posto in condizione di guarire.

Voi non abbiate alcun timore. La Terra verrà smossa: L'Aria, l'Acqua e il Fuoco saranno coordinati e posti al Servizio dell'Energia purificatrice, affinché ogni cosa venga rigenerata.
Il Bene sarà destinato a sopravvivere. Il male perirà.

Il nuovo Mondo risorgerà pulito dalle scorie del male e di tutti i suoi effetti.

Non abbiate timore per quanto i vostri occhi dovranno vedere e le vostre orecchie udire.

È il giorno del Signore. Sarà fatta la Sua Santa Volontà, affinché il Suo Regno venga instaurato in terra.

Gioite ed Osannate la Divina Giustizia.

Pace.

Adoniesis


Eugenio Siragusa
Nicolosi

Ai Rinnegatori

EUGENIO SIRAGUSA - Sua Opera, una PORTA REALE 





Ai Rinnegatori


Il dragone vi ha rivestiti con la sua pelle e vi ha resi a lui somiglianti.


La vostra lingua è divenuta biforcuta, e tinta di veleno e di bestemmie.


Strisciate come serpenti in cerca di preda, sfoderando sinistre menzogne con le parole che uccidono.


Ma a voi, figli degeneri e maledetti, ho riservato il posto che vi spetta per aver sputato in Cielo e calpestato il Sole della mia Divina Sapienza.

Vi annovererò tra i morti nello spirito e vi renderò alla Terra privi di Luce e di Pace come bestie tra le bestie.

Vi morderete la lingua e vi nutrirete di sterco e di putridi vermi.

Ora siete divenuti figli del drago, e come lui, olezzanti di male e coperti di sozzure diaboliche.

Il mio Dito sarà puntato su di voi, e i guai vi cingeranno sino allo spasimo, Maledetti!

Avete masticato le perle che vi sono state date, gettandole nell'atrio della vostra miseria. Un giorno non lontano cadrà la spada della mia Giustizia su di voi.

Rinnegatori del Mio Sommo Bene.


Adoniesis


Eugenio Siragusa
Nicolosi