Retorno by desconocido on Grooveshark
English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified

miércoles, 6 de abril de 2011

Abbiamo prelevato molte specie di animali e di piante

EUGENIO SIRAGUSA - Sua Opera, una PORTA REALE 




Abbiamo prelevato molte specie di animali e di piante



Abbiamo prelevato molte specie di animali e di piante per un fine ben preciso che io, Adoniesis, vi spiego:


Un tempo assai lontano, un grande uomo di nome Noè, ebbe da noi l'incarico di mettere in salvo molte specie di animali e questo, prima che le acque del mare ricoprissero gran parte della Terra. Egli fu da noi validamente aiutato nel costruire un grande abitacolo, con particolari accorgimenti tecnici, capaci di renderlo sufficientemente sicuro.


Noè fu, validamente programmato per eseguire, scrupolosamente, le nostre Direttive per il completo raggiungimento dello scopo.

Portò a termine il compito salvando determinate specie di animali e di piante che non potevano altrimenti sopravvivere.

Noi stiamo facendo la medesima cosa, e ciò in previsione di quanto si prevede nel prossimo futuro, anche perché un Noè nei vostri tempi e con la vostra mentalità non potrebbe esistere.

Gli animali, le piante e quant'altro riteniamo opportuno prelevare, vengono portati in zone sicure dove è possibile la loro naturale riproduzione, senza essere coerciti da elementi degenerativi tali da cambiare, irrimediabilmente, i valori genetivi e la funzione determinante della loro opera collettiva e di una certa e Economia Creativa che voi ancora ignorate.

Nel grande passato siamo stati noi a portare sulla Terra molte specie di animali domestici e molte piante, che sono stati e sono ancora gli elementi basilari della vostra sussistenza, ma la vostra assurda e diabolica tecnica non ha permesso a questi elementi di svolgere, naturalmente, la loro Evoluta Opera secondo la Legge.

Uccidete sapendo di creare quel pauroso vuoto ecologico che in questi tempi, ha raggiunto un tale disquilibrio da coinvolgere la vostra stessa sopravvivenza.

Agite senza un minimo senso di discriminazione, distruggendo il ripopolamento delle specie, togliendo così al Diritto Creativo una prerogativa che si ripercuote, inesorabilmente, sulla vostra stessa vita.

Tutti voi avreste dovuto essere dei Noè, e se lo aveste fatto, i vostri figli vi avrebbero benedetto. Ma non lo avete fatto, e se noi lo facciamo, lo facciamo per coloro che dovranno ereditare il Regno di Dio in Terra e possedere quanto il Padre Glorioso concede per Divino Amore e secondo la Legge della Sua Natura Vivente.


Adoniesis
Eugenio Siragusa

Valverde